Resto al Sud: l'incentivo per i giovani imprenditori - Elteide

Blog

Resto al Sud: l’incentivo per i giovani imprenditori

Resto al Sud: l’incentivo per i giovani imprenditori

“Resto al Sud” si pone l’obiettivo di promuovere la costituzione di nuove imprese nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia, da parte di giovani imprenditori.

A partire dalle 12.00 di lunedì 15 gennaio gli aspiranti imprenditori possono presentare domanda per chiedere le agevolazioni ed ottenere finanziamenti a fondo perduto fino a 200 mila euro.

Soggetti beneficiari
La misura è rivolta ai soggetti di età compresa tra i 18 ed i 35 anni che presentino i seguenti requisiti:

a) Siano residenti nelle regioni inficate al momento della presentazione della domanda o vi trasferiscano la residenza entro sessanta giorni dalla comunicazione del positivo esito dell’istruttoria;

b) non risultino già beneficiari, nell’ultimo triennio, di ulteriori misure a livello nazionale a favore dell’autoimprenditorialità.

Sono finanziate attività imprenditoriali relative a produzione di beni nei settori dell’artigianato e dell’industria, ovvero relativi alla fornitura di servizi. Sono escluse, invece, dal finanziamento le attività libero professionali e del commercio ad eccezione della vendita dei beni prodotti nell’attività del’impresa.

I finanziamenti non possono essere utilizzati per spese relative alla progettazione, alle consulenze e all’erogazione degli emolumenti ai dipendenti delle imprese individuali e delle società, nonchè agli organi di gestione e di controllo delle società stesse.

Entità e forma dell’agevolazione
Ciascun richiedente riceve un finanziamento fino al massimo di € 40.000,00. Nel caso in cui l’istanza sia presentata da più soggetti già costituiti o che intendano costituirsi in forma societaria, ivi incluse le societa’ cooperative, l’importo massimo del finanziamento erogabile è pari € 40.000,00 euro per ciascun socio.

I finanziamenti sono così suddivisi:
a) 35% come contributo a fondo perduto erogato dal soggetto gestore della misura;
b) 65% sotto forma di prestito a tasso zero, concesso da istituti di credito. Il prestito è rimborsato entro otto anni complessivi dalla concessione del finanziamento.

La dotazione finanziaria complessiva ammonta ad € 1.250 milioni, così ripartiti:
– € 36 milioni per l’anno 2017
– € 280 milioni per l’anno 2018
– € 462 milioni per l’anno 2019
– € 308,50 per l’anno 2020
– € 92 milioni per l’anno 2021
– € 22,5 milioni per l’anno 2022
– € 18 milioni per l’anno 2023
– € 14 milioni per l’anno 2024
– € 17 milioni per l’anno 2025

Hai una idea da realizzare?

Hai una startup?
Hai una PMI?
Sei un commercialista?
Ottieni risultati concreti con la finanza agevolata grazie al nostro team di Financial Specialist.