I datori di lavoro del settore privato che decideranno di assumere nuovo personale potranno usufruire di importanti agevolazioni per:

– Tirocini;

– Doti Assunzionali;

– Apprendistato di alta ricerca e formazione;

– Convenzioni con le Università con personale altamente qualificato;

– Strumenti messi a disposizione dal MIUR.

Attraverso l’incentivo Occupazione Giovani, i datori di lavoro privati che assumono giovani di età compresa tra i 16 e i 29 anni, non inseriti in un percorso di studio o formazione e disoccupati, potranno godere di un risparmio sulla contribuzione per ciascuno assunto.
Inoltre per le aziende che hanno sede nelle regioni del Mezzogiorno, c’è l’incentivo Occupazione Sud, per le assunzioni di giovani disoccupati di età compresa tra i 16 anni e 24 anni o lavoratori con almeno 25 anni, privi di impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi. L’importo del bonus è pari al 100% della contribuzione previdenziale a carico del datore di lavoro.
La legge di Bilancio 2017 conferma poi la possibilità di fruire di agevolazioni contributive per l’assunzione di lavoratori che abbiano compiuto 50 anni e che versino, da oltre 12 mesi, in stato di disoccupazione.